Legge di Stabilità 2018: tutte le novità

fonte: sito CAF UIL nazionale


Riassumiamo le novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2018 riportando le sintesi pubblicate sul sito del CAF UIL nazionale. Il CAF UIL di Roma e del Lazio è come sempre a tua disposizione per rispondere alle tue domande, e per aiutarti ad accedere alle agevolazioni.

Detrazioni per i figli

La Legge di stabilità 2018 ha modificato le detrazioni per i figli a carico. Il limite massimo di reddito complessivo per essere considerati fiscalmente a carico, per i figli fino a 24 anni, passa da 2.840,51 a 4.000 euro. Resta invariata la soglia di 2.840,51 per gli altri familiari a carico. Il nuovo limite entra in vigore dal 1° gennaio 2019.
Nel suddetto nuovo limite a 4.000 euro dal 2018 e nel limite dei 2.840,51 euro a partire dai 25 anni in poi, vanno considerati solo i redditi che concorrono alla formazione del reddito complessivo IRPEF, soggetto a tassazione ordinaria, ivi compresi i redditi dei fabbricati assoggettato alla cedolare secca sulle locazioni, con esclusione di quelli esenti come i redditi soggetti a tassazione separata, di quelli assoggettati a ritenuta a titolo d’imposta o ad imposta sostitutiva.

Bonus bebè

Il Bonus Bebè è stato prorogato per il 2018, e dunque si potrà richiedere anche per i bambini nati a partire dal 1° gennaio prossimo.
È rivolto alle famiglie di nuovi nati con attestazione ISEE non superiore a 25.000 euro, e consente di richiedere un assegno pari a 80 o 160 euro al mese se l’attestazione ISEE è rispettivamente superiore o inferiore a 7000 euro.
Chi ha già presentato la domanda ed ha avuto conferma del riconoscimento del diritto al Bonus Bebè deve avere l’attestazione ISEE in corso di validità per tutti gli anni di l’erogazione.
Ad esempio: se un bambino è nato nel 2016 e la domanda è stata fatta nel 2016, si ha tempo fino al 31 dicembre 2017 per chiedere l’attestazione ISEE che l’Inps valuterà per la quantificazione degli assegni spettanti per il 2017.

Esenzione compensi da attività sportive e musicali

La Legge di Stabilità 2018, ha previsto l’aumento del tetto per l’esenzione per compensi di attività musicali e attività sportive da 7.500 euro a 10.000. In particolare il comma 367 lett. b dell’unico articolo della Legge di Bilancio 2018, eleva da 7.500 a 10.000 euro l’importo che non concorre a formare il reddito imponibile:

  • delle indennità
  • dei rimborsi forfettari
  • dei premi
  • dei compensi erogati ai direttori artistici ed ai collaboratori tecnici per prestazioni di natura non professionale (da parte di cori, bande musicali e filodrammatiche aventi finalità dilettantistiche) nonché di quelli erogati nell’esercizio diretto di attività sportive dilettantistiche.

Bonus trasporto pubblico

Dal 1° gennaio 2018, è possibile fruire di una nuova detrazione 19% fino a 250 euro annui per l’acquisto di abbonamenti al Tpl, trasporto pubblico locale, regionale ed interregionale.
L’agevolazione spetta:

  • a chi acquista un abbonamento per il treno: treni Tpl, trasporto pubblico locale, regionali ed interregionali;
  • a chi acquista una tessera autobus: autobus Tpl, trasporto pubblico locale, regionali ed interregionali.

Detrazione polizze anticalamità

È prevista una detrazione del 19% dall’Irpef sui premi versati per polizze stipulate, per le abitazioni, contro il rischio di eventi calamitosi.
Saranno pertanto aggiunti “i premi per assicurazioni aventi per oggetto il rischio di eventi calamitosi stipulate relativamente a unità immobiliari ad uso abitativo”  alla lista degli oneri detraibili contenuta nell’articolo 15 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR).

Nuovo Ecobonus

La Legge di stabilità 2018, oltre a riconfermare per un altro anno le detrazioni per la riqualificazione energetica, ha ampliato la platea dei soggetti beneficiari e degli interventi agevolabili, come ad esempio la messa in sicurezza dei giardini condominiali nonché la rimozione dell’amianto dai tetti.
Sono inoltre previste nuove detrazioni relative alle ristrutturazioni edilizie e alle riqualificazioni energetiche, modulate in base al grado di efficientamento raggiunto degli immobili oggetto degli interventi.
Ricordiamo in sintesi quali sono  i Bonus casa riconfermati dalla Legge di stabilità:

  • Bonus ristrutturazioni edilizie per le quali spetta una detrazione del 50% su una spesa massima di 96.000 euro;
  • Bonus mobili ed elettrodomestici con detrazione del 50% su un tetto massimo di spesa di 10.000 euro ma solo se l’acquisto è avvenuto a seguito di ristrutturazione edilizia;
  • Ecobonus per il risparmio energetico con detrazione del 60%;
  • Sismabonus con detrazioni dal 70% all’85%;
  • Cedolare secca al 10% sugli affitti a canone concordato.
  • La Legge ha inoltre introdotto il bonus verde, cioè una detrazione pari al 36% per un massimo di spesa di 5.000 euro, relativa a spese sostenute relative a giardini, terrazzi e balconi.

Bonus casa
Il nuovo bonus è stato denominato bonus città, ed estende la detrazione del 50% delle spese sostenute da privati per finanziare gli interventi di riqualificazione urbana (verde urbano), degli interventi condominiali per favorire il rifacimento delle facciate dei palazzi e l’estensione del sisma bonus ed eco bonus anche all’edilizia popolare;
Ecobonus
Le percentuali di detrazione legate al bonus risparmio energetico 2018  sono state modificate in base agli obiettivi raggiunti anche in termini di impatto sulle emissioni.
Sismabonus
In merito alla detrazione fiscale che spetta dal 1° gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2021, è stata introdotta una detrazione pari al 100% delle spese sostenute per la diagnosi sismica degli edifici, per le spese di certificazione statica ad opera di professionisti e per lo smaltimento dell’amianto;
Bonus condomini 2018
consente di unificare Ecobonus + sismabonus, per avere un unico cantiere condominiale.

IMPORTANTE
Per effetto delle novità introdotte la detrazione per  le spese per la sostituzione di infissi e schermature e per le spese per l’acquisto di caldaie a condensazione e a biomasse passa dal 65% al 50%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *