SUCCESSIONI AL CAF UIL

successioni-titolo-new-02

Cosa fare quando muore una persona cara

Il decesso di una persona cara comporta, tra l’altro, una serie di adempimenti che riguardano il trasferimento dei suoi beni e delle sue attività.

Il CAF UIL ti offre una prima consulenza gratuita per aiutarti nella pianificazione delle operazioni da compiere, e ti consiglia sulle opzioni migliori per te e la tua famiglia.
Prendi un appuntamento chiamando il numero 06.4783921. Ti aspettiamo in sede per offrirti il nostro supporto e una guida semplice e passo passo per tutto ciò che dovrai fare.

Prima di tutto: la successione

La successione è un dichiarativo attraverso il quale uno o più soggetti eredi subentrano in tutti i rapporti giuridici attivi e passivi del de cuius, compresi quelli di natura tributaria.

Quando farla

Gli eredi sono obbligati, entro 12 mesi dalla data della morte, a presentare la dichiarazione di successione presso l’ufficio dell’Agenzia delle Entrate competente per l’ultima residenza del defunto. Se nell’attivo ereditario è presente un immobile occorre autoliquidare le imposte dovute all’Agenzia delle Entrate tramite il modello F24, e successivamente presentare la dichiarazione di successione.
Decorso il termine dei 12 mesi è comunque possibile, entro 5 anni, presentare la dichiarazione di successione con ravvedimento operoso.

Il CAF UIL ti aiuta nel calcolo delle imposte, nella predisposizione della dichiarazione di successione e della voltura catastale relativa al trasferimento di beni da una persona defunta agli aventi diritto (eredi e legatari). I nostri operatori si occupano anche della successiva consegna delle dichiarazioni presso gli uffici competenti.

Quali documenti portare al CAF

  • Certificato di morte
  • Fotocopia del documento di identità e codice fiscale (fotocopia tessera) del de cuius
  • Fotocopia del documento di identità e codice fiscale (fotocopia tessera) di tutti gli eredi
  • Visure catastali e/o fotocopia atti di provenienza relativi ai beni immobili (fabbricati e/o terreni) posseduti dal deceduto
  • Per i terreni, certificato di destinazione urbanistica rilasciato dal Comune dove è ubicato il terreno
  • Certificazione della banca o posta del patrimonio mobiliare del de cuius alla data del decesso (in cui sia indicato il capitale più gli interessi maturati)
  • Eventuale copia autentica del testamento
  • Eventuale atto di rinuncia all’eredità (redatto da un cancelliere del tribunale o da notaio)

A cos’altro dovrai pensare

Oltre ai beni immobili, e a ciò che riguarda più strettamente la dichiarazione di successione, il CAF UIL ti darà tutte le informazioni per gestire nella maniera più semplice e diretta gli altri adempimenti relativi al decesso di un familiare o di una persona cara.

Quanto costa una successione?

La tabella che segue ti offre un prospetto delle imposte che gravano sulle successioni, in base al valore dell’eredità e al grado di prossimità degli eredi. A queste percentuali vanno aggiunte, in relazione al solo patrimonio immobiliare:

  • imposte catastali: 1% (o tariffa fissa 200,00€ se si tratta di prima casa)
  • imposte ipotecarie: 2% (o tariffa fissa 200,00€ se si tratta di prima casa)
  • bollo: 35,00€
  • tassa ipotecaria: 64,00€
  • tributi speciali: 30,99€
EREDE FRANCHIGIA ALIQUOTE
Coniuge / unito civilmente 1.000.000
(sale a 1.500.000 in caso di disabilità)
4%
Parenti in linea retta 1.000.000
(sale a 1.500.000 in caso di disabilità)
4%
Fratelli e sorelle 1.000.000
(sale a 1.500.000 in caso di disabilità)
6%
Parenti fino al 4° grado /
(paga sull’intero valore)
6%
Affini in linea collaterale fino al 3° grado /
(paga sull’intero valore)
6%
Altri soggetti /
(paga sull’intero valore)
8%
Pensione di reversibilità o indiretta

Ai familiari spetta una prestazione economica detta pensione di reversibilità, che prende il nome di pensione indiretta quando il decesso colpisce un lavoratore non ancora pensionato.

Istituti di Credito

Dopo la comunicazione di morte il conto corrente del defunto viene momentaneamente sospeso. Per eliminare il blocco è necessario consegnare all’istituto di credito una copia registrata della dichiarazione di successione.

Utenze

Bisognerà effettuare le volture delle utenze agli enti fornitori di luce, acqua, gas e telefono.

Abbonamento RAI

In caso di morte del titolare l’abbonamento Rai può essere chiuso definitivamente o può esserne variato l’intestatario.

Automobile

Il Pubblico Registro Automobilistico, una volta ricevuta notizia del decesso, rilascerà un nuovo certificato e una nuova carta di circolazione aggiornato con il nome degli eredi.

Armi

Gli eredi devono riferire alla Questura o al Commissariato di zona, oppure alla stazione dei Carabinieri competente per territorio, il decesso della persona entro 72 ore dalla sua morte, e dichiarare quali sono le loro intenzioni sulla destinazione delle armi.

Dichiarazione dei redditi

Sarà uno degli eredi a presentare la dichiarazione del defunto dell’anno in cui è mancato.

Per gli Italiani residenti all’estero

Il Servizio Successioni è attivo anche per gli italiani residenti all’estero, presso le sedi ITALUIL nel mondo, in convenzione con UIM.

cafuilteam

Per informazioni: serviziosuccessioni.cafuil@gmail.com

Commenti chiusi