COLF E BADANTI AL CAF UIL

colf-e-badanti-titolo-new

Il rapporto di lavoro con colf e badanti

La disciplina del lavoro domestico è regolata dal contratto collettivo di lavoro per gli addetti ai servizi domestici e familiari.

datori di lavoro sono le famiglie che assumono personale in quanto necessitano di un supporto per il funzionamento della vita familiare.

lavoratori domestici sono persone di ambo i sessi che prestano assistenza personale domestica in seno alla famiglia, sia con qualifica specifica sia con mansioni generiche.
Ogni “addetto” dovrà essere inquadrato, nel corretto livello contrattuale rispetto alle mansioni che è chiamato a svolgere all’interno della famiglia, indipendentemente dal numero di ore di lavoro settimanale prestate.

Il CAF UIL ti aiuta ad inquadrare il lavoratore nel giusto livello contrattuale, nella predisposizione del contratto di lavoro, nelle comunicazioni obbligatorie all’Inps e nell’elaborazione dei cedolini paga.

I servizi offerti dal CAF UIL al datore di lavoro

Il CAF UIL ti aiuta ad asseverare gli obblighi a carico del datore di lavoro:

  • Comunicazioni telematiche obbligatorie all’INPS per assunzione-variazione e cessazione contrattuale
  • Redazione della lettera d’assunzione e contratto di lavoro a tempo determinato/indeterminato
  • Predisposizione di tutte le buste paga mensili da rilasciare al momento della retribuzione (obbligo previsto dall’ Art. 30 CCNL) con il calcolo delle ferie , tredicesima e accantonamento TFR
  • Predisposizione del CUD (certificazione dei redditi erogati durante l’anno )
  • Compilazione del MAV per versamento trimestrale dei contributi previdenziali e assistenziali (da versare all’INPS )

Gli altri servizi offerti:

  • Preventivo Assunzione: simulazione del costo totale annuo a carico del datore di lavoro comprensivo della retribuzione media annua, contributi trimestrali, tredicesima, rate tfr.
  • Consulenza su quesiti contrattuali
  • Richiesta telematica all’INPS per il rimborso dei contributi previdenziali non dovuti
  • Calcolo TFR (trattamento fine rapporto) da liquidare al momento della cessazione del rapporto di lavoro

Quali documenti portare al CAF

  • Codice Pin dell’Inps intestato al datore di lavoro (in corso di validità)
  • Documento d’identità in corso di validità del datore di lavoro e lavoratore
  • Codice fiscale (o tessera sanitaria) del datore di lavoro e Lavoratore
  • Permesso di soggiorno/carta di soggiorno in corso di validità o documentazione attestante la richiesta di rinnovo, come ad es. il relativo pagamento effettuato (solo per lavoratori extracomunitari)
  • Informazioni sulla tipologia contrattuale, ore di lavoro e costo orario convenuto
  • Buste paga e retribuzioni erogate (solo per la richiesta di calcolo del TFR)

Commenti chiusi